Mercoledì, 09 Luglio 2014 13:07

Catasto Unico Regionale Impianti Termici: L'Organizzazione della Regione Lombardia

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Catasto Unico Regionale Impianti Termici: L'Organizzazione della Regione Lombardia

Il CURIT acronimo di Catasto Unico Regionale degli Impianti Termici è approvato con Delibera Regionale n. X/1118 del 20 dicembre 2013. Scopo della Regione Lombardia, con il sistema informativo online, è organizzare i dati relativi agli impianti termici, favorendo al contempo, l'ispezione sugli impianti stessi in tutta la regione.

Il Curit è rivolto agli operatori degli impianti termici ed i fornitori di combustibili oltre alle Autorità Competenti che organizzano le attività di ispezione sugli impianti termici. Essi adempiono agli obblighi amministrativi previsti dalle norme vigenti  come indicati dalla suddetta Delibera.

Il web consente inoltre anche ai cittadini di verificare la situazione del proprio impianto e di prendere nota di tutte le informazioni in materia di impianti termici ed efficienza energetica.

Scopo

Il CURIT pone fine alle pratiche amministrative cartacee e l’uniformità delle procedure per:

  • gestire gli impianti termici;
  • assicurare la raccolta e la condivisione di dati, unici ed omogenei sul territorio regionale;
  • realizzare servizi per i soggetti che a vario titolo ruotano attorno all’impianto termico nel suo ciclo

di vita;

  • fornire alle Autorità Competenti gli strumenti per migliorare la qualità dei dati inseriti;
  • fornire alle Autorità Competenti e agli ispettori da queste incaricati strumenti per la gestione

delle attività ispettive e per la predisposizione degli eventuali provvedimenti sanzionatori;

  • gestire le anomalie e le prescrizioni per gli impianti termici che risultino non essere in
  • regola, con il conseguente iter di sospensione dell’esercizio degli impianti fino alla loro

regolarizzazione;

  • gestire, attraverso lo strumento del Portafoglio Digitale, il versamento dei contributi da parte

degli utenti del Catasto a beneficio di Regione Lombardia e delle Autorità Competenti.

I soggetti coinvolti nelle attività del Catasto sono: il proprietario dell’immobile;

l’occupante dell’immobile; l’amministratore dell’immobile; l’intestatario della fornitura di
combustibile; il distributore di combustibile; il terzo responsabile; l’Autorità Competente;
il manutentore; l’installatore; il conduttore dell’impianto termico; il progettista; il costruttore;
l’ispettore; la software house ed i Centri di Assistenza Impianti Termici - CAIT.

Gli utenti-cittadini per cui è previsto un accesso ai servizi del Catasto qualificato a seguito di registrazione al portale web devono sottoscrivere le Condizioni d’uso che Finlombarda S.p.A. -Ente Gestore - mette a disposizione sul portale stesso. Le Condizioni d’uso possono prevedere l’invio di documentazione o di autocertificazioni che attestino il possesso dei requisiti dei soggetti che intendono registrarsi, nonché dichiarazioni del rispetto di specifiche normative come, a mero titolo di esempio, quelle inerenti la gestione delle informazioni personali. Attraverso il Catasto i soggetti preposti registrano le comunicazioni destinate alle Autorità Competenti, specificando i dati tecnici dell’impianto e quelli anagrafici del manutentore incaricato del controllo.

I modelli di comunicazione sono riconducibili all’impianto di riferimento, che rappresenta
il centro delle relazioni tra soggetti, documenti e provvedimenti. L’ identificazione
dell’impianto è univocamente garantita dal Codice Impianto indicato nella relativa Targa.
Letto 1766 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Luglio 2014 15:59
Devi effettuare il login per inviare commenti