user_mobilelogo
Venerdì, 15 Marzo 2013 15:00

Scelta Radiatori - Riscaldamento Efficiente - ConsiEdilizia.it

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Riverniciare Termosifoni

 

Durante la ritinteggiatura degli interni, possiamo approfittare dei lavori di ristrutturazione in casa, per monitorare l'efficienza del riscaldamento. La scelta dei radiatori per un riscaldamento efficiente, è possibile.

Innanzi tutto dovrebbe essere previsto un pannello radiante in ogni stanza e se necessario, crearne uno nuovo. E' sempre possibile modificare l'impianto anche con tracce a pareti senza demolire il pavimento.

Bisogna tenere in considerazione che, se in una casa è presente un impianto con oltre 14 elementi, cala molto l'efficienza e la resa.

Altre notizie importanti le leggi cliccando su scelta dei radiatori per un riscaldamento efficiente.

L'efficienza del riscaldamento dipende dal numero, dal materiale e dalla posizione degli elementi scaldanti.

I termosifoni in ghisa mantengono per circa 1 ora il calore anche dopo lo spegnimento, ma per riscaldarsi al massimo impiegano lo stesso tempo.

I termosifoni in acciaio hanno ancora oggi un costo limitato ma il rendimento è basso.

Quelli di gran lunga consigliati sono quelli in alluminio, in quanto sono di aspetto più gradevoli e soprattutto, hanno il pregio di riscaldarsi in fretta. Un tempo erano i più costosi, oggi non più.

Per un riscaldamento efficiente, prescidendo dall'impianto a pavimento e/o a parete, la posizione migliore per i radiatori resta sempre quella sotto al davanzale della finestra, ed in fase di ritinteggiatura della casa, approfittando dello smontaggio dei pannelli radianti, si consiglia di inserire un rivestimeno isolante o un pannello spesso di 2-3 cm.

Collocare una mensola in legno od in marmo al di sopra dei termosifoni ad un'altezza di 15 cm, consente di indirizzare l'aria calda al centro dell'ambiente, così come accade per le mensole in pvc che si applicano ai condizionatori d'aria, nella parte sottostante.

Sono sconsigliati i copriradiatori in quanto ostacolano la diffusione del calore con dispersioni stimate fino al 25%.

 

Fonte: http://www.colorasnc.com

 


 

Enrico Mecheri, architetto

Letto 3552 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Luglio 2015 18:11
Devi effettuare il login per inviare commenti